Ott 3, 2011 - Senza categoria    3 Comments

Budrio – Libertas Argile 2 a 0

Dall’alto della tribuna del Budrio Stadium di Vedrana lo spettacolo che offrono le squadre in campo è abbastanza soporifero. Il primo tempo è equilibrato: i padroni di casa hanno solo una grossa occasione che non sfruttano ma è probabilmente la Libertas a spostare maggiormente l’inerzia del gioco nella metà campo avversaria (lo dimostrano anche i cinque o sei corner a zero) anche se le occasioni da rete sono nulle. Nella ripresa Tarantino, spalle alla porta, si gira bene e fredda un incolpevole Bredice da fuori area. A quel punto i verdazzurri sono costretti a sciogliere le briglie. La pressione sulla difesa budriese è maggiore ma i pericoli creati scarsi, a parte un colpo di testa di Pedini che esce di lato. Nel recupero i padroni di casa arrotondano il risultato chiudendo un contropiede che trova la difesa ospite sguarnita per la ricerca del pareggio. Partita dunque poco piacevole, con tanti errori semplici che se dal campo si notano meno, dagli spalti diventano macroscopici. Le uniche emozioni sono state l’entrata in campo di Montagnini (esordio in prima squadra dopo aver rischiato di passare alla storia come unico giocatore mai impiegato ma ammonito per aver fumato una paglia in panchina), lo “schizzo” di Lele Pedini nei confronti dell’arbitro e le colorite contumelie rivolte da Boselli senior al simpatico Tarantino. Che dire? Anche quest’anno siamo già alla frutta! E’ ora di digerire e ricominciare ad avere appetito… I miracoli si chiamano così perché succedono di rado e la Libertas ne ha già fatti tanti negli ultimi anni… Ma di miracoli o meno ne riparleremo alla fine, adesso c’è solo da darci dentro senza pensare a sfighe, squalifiche, infortuni, carenze d’organico, tecniche, societarie, ecc. Forza Libertas Vigor!

A breve la fotocronaca della cena al bar 88 di venerdì 30 settembre.

DSCN32460001.JPG

Gli 11 scesi in campo al Budrio Stadium.

DSCN32470001.JPG

L’inedita coppia d’attacco formata da Correggiari e Calzati.

DSCN32480001.JPG

Marco Murza Bredice, per l’occasione estremo difensore verdazzurro.

DSCN32490001.JPG

Orestissimi bracca Tarantino mentre Penna si dispera.

Class3.jpg

La classica classifica iniziale della Libertas.

 

Budrio – Libertas Argile 2 a 0ultima modifica: 2011-10-03T12:18:18+02:00da skreta
Reposta per primo quest’articolo

3 Commenti

Lascia un commento