Nov 16, 2011 - Senza categoria    No Comments

Intervista a Vospino

C’è chi lo ha paragonato all’arrivo di Baggio a Bologna; il confronto sembrerebbe sproporzionato ma è sicuramente vero che il ritorno alla Libertas-Vigor di Gian Luca (o Gianluca) Vospino ha ridestato gli entusiasmi sopiti della tifoseria verdazzurra. Gli abbonamenti al Bernabeu hanno subito un’impennata del 300% e tutto il merchandising che ruota attorno al Careca di Mergellina (così era soprannominato Vospo quando sgambettava nelle giovanili del Napoli) arricchirà sicuramente i negozianti che vendono i tanti prodotti con il suo marchio: sciarpe, cappellini, maglie, profumi e gadget vari. Il nostro inviato Snif lo ha intervistato nella sua villa alla periferia di Castello d’Argile; accolto da due guardie del corpo, il giornalista del blog ha potuto accomodarsi nel salone in stile Scarface dell’attaccante marindulopartenopeo e cominciare l’intervista tra una portata di caviale e una coppa di champagne doc di Castellammare. Ne pubblichiamo i passaggi più interessanti.

Snif: “Allora Vospo, questo è il tuo terzo ritorno a Argile? Felice della scelta?”

Vospo: “E’ stata una scelta di vita. Avrei potuto continuare a giocare a Galeazza, seppure vi fossero contrasti con il mister, e percepire un ingaggio stratosferico, ma ho preferito ridurlo e giocare con il cuore per la squadra del mio paese.”

Snif: “Ritrovi Manser con cui avevi giocato una decina di anni fa, e Resca, Boselli, Cortesi… tutti giovani con cui hai bene o male giocato e che ti vedevano come un loro mito da bambini.”

Vospo: “Sono felice di ritrovare tutti questi amici. Manser poi è sempre lo stesso: aveva benzina per mezzora dieci anni fa e ha benzina per mezzora oggi. Dovrebbe fare vita meno sana!”

Snif: “La società confida nei tuoi gol. Quanti pensi di farne?”

Vospo: “Avendo a disposizione solo 15 partite, sperando di giocarle tutte, prometto almeno 15 reti!”

Snif: “Lo sperano anche i tifosi, che hanno creato un Vospino Fans Club. A chi dedicherai la prima rete?”

Vospo: “Ai miei maestri: Pesaola, Carannante, Bruscolotti e Ginesi.”

Snif: “Come ti sembra l’ambiente che ti ha accolto?”

Vospo: “Sembra proprio di stare in una grande famiglia: c’è nonno Oreste, papà Manser, zio Bonza, i nipotini Cossarini e Antonellini… Bello, molto bello. Il gruppo sembra la forza di questa squadra!”

Snif: “Di Bramini cosa pensi?”

Vospo: “Un grande, se mi farà giocare. Una pippa se dovesse tenermi in panca…”

Snif: “Difficile ti possa tenere in panca. Berto gli farebbe trovare un paio di testicoli evirati nella buchetta delle lettere come monito… Per concludere: dove arriverà questa Libertas Vigor con Vospino?”

Vospo: “Spero di portarla in Champions, ma anche sull’orlo del fallimento economico!” (risata)

DSCN22210001.JPG

Estate 2009: Vospino beccato a cena con Mariani e Bramini. I tifosi si illudono!

DSCN22930001.JPG

2010: Il Motivatore cerca, senza esito, di convincere l’allora centese Vospino di tornare in casacca verdazzurra.

DSCN33480001.JPG

Fine anno 2011: Vospino firma con Diavoli un patto col Santo… ehm… firma con Santi un patto col Diavolo. Se deluderà le aspettative, i sotterranei del campo saranno la sua prossima dimora!!!

Intervista a Vospinoultima modifica: 2011-11-16T15:20:11+01:00da skreta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento