Nov 21, 2011 - Senza categoria    No Comments

Libertas Argile – Porta Stiera 0 a 1

Oggi lasciamo da parte le battute scherzose per scrivere seriamente, benché consci che i problemi davvero seri siano altri nella vita, come ad esempio la forfora, l’alitosi, l’eiaculazione precoce, il bruciaculo e la puzza dei piedi.

   La grandissima delusione della domenica non viene tanto dalla sconfitta, peraltro meritata, contro una squadra ampiamente alla portata; né viene dall’assenza quasi totale di gioco e azioni da rete. La delusione più grande nasce dal fatto che metà squadra sembrava essersi preparata per un picnic in campagna anziché per una partita di fondamentale importanza. E’ stata buttata al vento una ghiotta occasione per dare una svolta al campionato; giornate storte capitano a tutti, ma chi ha peccato di (in)sufficienza si faccia un esamino di coscienza e torni “mentalmente” utile alla causa comune. Prendete esempio dall’inossidabile Orestoici, anche ieri migliore in campo.

   Ai bimbi che alleno (per chi non lo sapesse il vostro Snif allena alla Scuola Calcio Psicolabili “R. Bertocchi”) ho detto giorni fa che se si dà sempre il massimo per impegno, voglia (traducibile anche in grinta) e concentrazione, si può anche perdere ma non si esce mai veramente sconfitti dal campo, campo che diventa una metafora della vita. La lezione vale sia per i bimbi piccoli che per quelli più cresciutelli… Daje rega’!

 

 

CLASS10.jpg

 

 

 

Libertas Argile – Porta Stiera 0 a 1ultima modifica: 2011-11-21T10:06:38+01:00da skreta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento