Browsing "Senza categoria"
Mar 14, 2012 - Senza categoria    4 Comments

VOTO

Carissimi, la redazione del blog, dopo una lunga riunione tenutasi domenica sera nella mansarda di Tony Stantuffo, ha deciso di proporvi quanto segue. Visto che a parere di tutto lo staff la Libertas Vigor è squadra sulla carta un po’ meglio di quello che dice l’attuale classifica; visto che il momento non è dei migliori; visto che la palla è tonda e non sempre i valori tecnici prevalgono, soprattutto se latita il furore agonistico; visto che per uscire dal pantano ci vuole cuore, determinazione, impegno e serietà che potrebbero (forse, speriamo di no) non essere dosati nel giusto modo da tutti i componenti della rosa; visto tutto questo VI PROPONIAMO DI FARE UN VOTO… Come giornalisti e soprattutto come tifosi che vi seguono da vicino durante tutto l’arco della settimana confidiamo nella salvezza anche senza bisogno di voti, benedizioni, preghiere e macumbe, però vogliamo provare anche questa carta. Ogni giocatore interessato (speriamo siate in molti) dovrà scrivere qui nei commenti che… “in caso di salvezza, la prima domenica libera (o sabato) dopo la fine del campionato, mi recherò a San Luca a piedi da Castello d’Argile insieme ai miei compagni per ringraziare la madonna (chi ci crede) o chi ve pare per la grazia ricevuta”. Il ritrovo sarà in piazza ad Argile, orario di partenza da decidere. Cherni ci seguirà col pulmino societario per ristorarci durante la camminata e riportarci a casa una volta arrivati in cima. Una troupe Sky si aggregherà per documentare l’evento e farne un film oltre che un servizio fotografico. Anche se su da Tony giravano molte canne e troppe birre, ci sembra di proporvi qualcosa di fattibile. Speriamo dunque siate in tanti ad aggregarvi. E ricordate che se una volta salvi non rispetterete il voto, le peggiori maledizioni si abbatteranno sulle vostre capacità erettili!!! Per rafforzare ulteriormente il voto, potete aggiungerne un altro a vostro piacimento. Manser per esempio ha già dichiarato che “se ci salviamo anche quest’anno mi taglio 30cm di capelli e me ne vado almeno un mese in Quel Posto…” Forza peones, aderite numerosi!

300px-Santuario_Madonna_di_San_Luca.jpg

Mar 12, 2012 - Senza categoria    No Comments

Libertas Argile – Bentivoglio 0 a 0

I 25.000 del Bernabeu assistono a una gara equilibrata, fors’anche piacevole, dove l’inerzia passa da una metà campo all’altra con continuità; il pareggio sembra un risultato giusto, ma non è stato uno 0 a 0 privo di emozioni. Nel primo tempo, per i padroni di casa vanno vicino al gol Vospino in un paio di occasioni, Fabbiani e Correggiari. Nella ripresa ci provano anche Manservisi, Resca e ancora Vospino. San Matteo delle Sacre Melle Sverginate salva anche oggi la sua porta in più di un’occasione. Si è visto ancora qualche errore di troppo, ma se non altro la Libertas Vigor dà segni di vita. Domenica prossima con la Granamica ci sarà bisogno della partita perfetta per tornare da Minerbio con dei punti in saccoccia. A fine mese inizierà una serie di scontri diretti che dovremo affrontare come fossero finali mondiali: il calcio non sempre premia i migliori, però come ho già scritto in passato, se daremo TUTTO, potremo anche retrocedere come squadra ma almeno saremo promossi come uomini. Vi aspettiamo in settimana qui sul blog per farvi una proposta che non potrete rifiutare!…

Class3r.jpg

Mar 5, 2012 - Senza categoria    No Comments

Sala Bolognese – Libertas Argile 2 a 1

I Verdi di Sala battono i Verdazzurri di Argile-Pieve con merito, dimostrando di essere una delle compagini più forti del girone. Su uno dei più brutti campi del campionato, la squadra di Bramini disputa una discreta mezz’ora nel primo tempo fino al gol subìto: i locali battono a sorpresa una punizione che trova distratta la retroguardia marindulopivina e Di Rosa porta in vantaggio i suoi. Pochi minuti dopo Vospino viene atterrato in area salese: è rigore e Manservisi riporta il match in parità. Nella ripresa c’è più Sala che Libertas: i padroni di casa mettono alle corde Correggiari e C. sprecando alcune occasioni grazie anche al provvido intervento di Super Giovane Melloni, ma il gol del 2 a 1 arriva quando la Libertas aveva rialzato la testa e provava a sua volta a risolvere a proprio favore la partita con pericolose incursioni in terra nemica. Al triplice fischio il risultato è sembrato giusto, anche se per l’ennesima volta si ha avuto l’impressione che con un pizzico di attenzione e di grinta in più si sarebbe potuto portare a casa un punto che ne valeva tre per il morale della squadra. Peccato, ma adesso è fondamentale non demoralizzarsi: se non ci arrendiamo, il lavoro pagherà. Orestotele docet!

Class2R.jpg

Mar 2, 2012 - Senza categoria    3 Comments

Rebus

Cos’ha pensato mister Corrado Bramini mercoledì sera per tutta la durata dell’allenamento? Risolvi il semplice rebus che trovi qui sotto e lo saprai. In premio uno sconto di altri due euro sui 9 del prezzo di copertina già scontato di “Mondemer”, da usufruire entro e non oltre il 6 marzo. In alternativa potete scegliere “Il fardello” allo stesso prezzo. Chi gioca ha una sola possibilità. Speriamo di smentire il mister nell’ostica trasferta a Sala di domenica.

Rebus1.jpg

Feb 11, 2012 - Senza categoria    No Comments

Il punto della situazione

Cari bloggers, supporters, stalkers e stuntmen, facciamo un attimo il punto della situazione, o se preferite della glaciazione. Visto il tempo siberiano, i campionati sono ovviamente sospesi e c’è il rischio concreto di ritornare a giocare a marzo. Il problema però, almeno per la Libertas-Vigor, è trovare spazi per allenarsi dal momento che i campi, nonostante l’opera di spalamento, sono impraticabili. L’unica soluzione sarebbe trovare un buco in una qualche palestra, ma pare che il Grande Freddo abbia innescato un grosso giro di speculazioni sui richiestissimi impianti della zona, i cui gestori sono arrivati a chiedere cifre astronomiche per dieci minuti di utilizzo. Alla Giovannina di Cento per esempio, una squadra che si voleva allenare e aveva soldi da spendere ha fatto sfrattare gli anziani che facevano ginnastica mandandoli fuori al freddo: due di essi sono dispersi e uno è ibernato. Questi disagi hanno però un lato positivo: Manser, sigillato in casa, quando non è impegnato nello studio di posizioni, penetrazioni e triangoli su siti appositi, sta scrivendo un importante libro sul calcio con l’intenzione di creare un’opera per tutti, anche per chi il calcio non lo ama. Sempre Manser è in attesa da qualche settimana delle copie del suo ultimo libro. Qualcuno dice che pensa a pubblicizzare solo se stesso, ma d’altra parte, cus’el da fèr? Tra l’altro a nostro parere è pure fin troppo pigro nell’autopromuoversi. Quando gli giungerà “Mondemer” (qui sotto la copertina realizzata da Simone Cortesi) partirà la promozione “Più CULtura per i tesserati Libertas” che prevede lo sconto di 3 euro sul prezzo di copertina che sarà di 9 anzichè 12. Approfittatene. Intanto buona era glaciale a tutti!

Mondemer_72dpi.jpg

Gen 30, 2012 - Senza categoria    No Comments

Libertas Argile – Persiceto 85 1 a 3

 Non diamo colpe all’arbirtro nonostante sia stato uno dei più scarsi visti quest’anno: la Libertas-Vigor ha steccato la prima partita dell’anno perché ha commesso gravi errori, in attacco e in difesa, pur giocando una discreta partita nel complesso. Nel primo tempo Bonzagni lancia Manservisi che defilato sulla sinistra tira a lato. Gli ospiti vanno in vantaggio con Maini (che segnerà una tripletta) lasciato troppo libero in area verdazzurra. Al 33° e 12 secondi Vospino potrebbe pareggiare, ma tira fuori; sul ribaltamento di fronte gli ospiti raddoppiano sfruttando un altro errore difensivo. Nella ripresa il copione cambia poco. L’arbitro continua a non azzeccarne una, inventandosi anche l’espulsione di Bramini reo, a parer suo, di averlo insultato (le telecamere di Sky scagioneranno il mister dimostrando dal labiale che avrebbe pronunciato “arbitro, son forse pazzo?” e non “arbitro testa di cazzo!”). Nel finale il signor Consoli di Bologna ci mette la ciliegina regalando un rigore al Persiceto. A tempo scaduto Fabbiani segna il gol della bandiera avventandosi come un condor su un cross di Valenti. Quando si trovano arbitri scarsi (e se ne trovano tanti in queste categorie dimenticate da dio, dove molti signori in giacchetta nera hanno ancora i denti da latte e vengono svezzati in campi di frontiera con noi altrettanto scarsi giocatori a fare da cavie) bisogna pensare ancor di più alla gara, senza perdere inutili energie mentali e concentrazione nelle proteste. Questo è il poco utile consiglio di chi pensa che dare il massimo in silenzio valga più che uno sterile blablabla col direttore, che per quanto “tristo”, vista la nostra “tristezza”, è anche troppo bravo. E adesso prepariamoci alla prossima battaglia.

class1R.jpg

Gen 16, 2012 - Senza categoria    No Comments

Ultime da… Mascarino

Sabato 14 Gennaio si è svolta, leggermente posticipata, l’annuale cena di Natale della società Libertas-Vigor al Centro Moro-Berlinguer-Craxi-Almirante-Spadolini-nonchè-Giovannini di Mascarino. Tantissime persone tra dirigenti, bambini, ragazzi, giocatori, amici, imbucati, milf e saltimbanchi hanno gremito il salone e trascorso un’allegra serata tra tortellini, vino, musica e lotterie. Di seguito potete vedere alcune immagini della serata.

DSCN33730001.JPG

Il tavolo riservato a prima squadra, vip e autorità.

DSCN33710001.JPG

Una fazza, una razza!

DSCN33760001.JPG

Sullo sfondo, tale Teccia, mentre al centro, tale… bano!

DSCN33780001.JPG

I verdazzurri più amati dalle milf secondo l’ultimo sondaggio del Govni.

DSCN33720001.JPG

La figlia di Oreste riceve l’imprinting da Berto: tra qualche anno inizierà a fumare!

DSCN33740001.JPG

Leonardo Stantuffo Biondi sfoggia il suo spagnolo impeccabile con la morosa di Esse Corte…

DSCN33790001.JPG

… per poi passare al dialetto pievese con la morosa di Effe Taddia.

Ricordiamo anche a tifosi e curiosi che la prima parte della preparazione invernale (che il Bestemmiometro brevettato dall’ingegner Montagnini ha indicato essere la più dura degli ultimi trent’anni dopo Cristo e prima di Ginesi) si è conclusa sabato con l’amichevole tra Libertas e Libertas juniores (vittoria della prima squadra per 4 a 0 con due reti di Vospino, una di Manser e una di Mirti Bogdani); giovedì invece si era disputata Galeazza – Libertas: ottima prestazione degli ospiti nonostante la sconfitta per 2 a 1 (rete di Fabbiani). Sabato prossimo è in programma l’amichevole Libertas – Poggese al Bernabeu.

 

 

Gen 4, 2012 - Senza categoria    No Comments

Lezione di Storia (parte settima)

Durante questa lezione metteremo da parte momentaneamente gli “eserciti” che hanno fatto in qualche modo la storia della Libertas-Vigor per parlare dell’attuale “condottiero” verdazzuro, Gianfranco Bramini. Nella biografia “Gianfry the Best” scritta da Odone Nordio e Gianfranco Civolani in onore del nostro Bramo, veniamo a sapere che il mister nasce a Quarto Oggiaro il 12 marzo del 1962. E’ da subito un predestinato: padrini al suo battesimo sono Luisito Suarez e Peppino Prisco, che lo porteranno a fare tutta la trafila delle giovanili nerazzurre fino alla maggiore età; nel 1980, a 18 anni, l’Inter si trova a dover scegliere tra lui ed Evaristo Beccalossi. L’allora presidente Ivanoe Fraizzoli vorrebbe tenere Bramini ma la società lo reputa una testa calda e opta per il meno talentuoso ma più simpatico Evaristo. Inizia così l’avventura a Cento di Gianfranco (adottato in Emilia da Corrado Ginesi, sua guida spirituale e politica), che diventa presto un beniamino dei tifosi portando la squadra dall’Interregionale alla C1. Per tutti è “Il Capitano” e oggi può contare il record di presenze nella storia del calcio centese. Viene poi ceduto al Riccione e quindi al Teramo, fino a diventare allenatore-giocatore del Reno Centese. Nel 2000 sposa il progetto Cento 2000, una nuova società creata da un gruppo di amici con vincite illegali del calcio scommesse. Chiude con il calcio giocato nella stagione 2004/05 all’età di 43 anni nel Cento 2000. Inizia così l’avventura da allenatore alla Libertas-Vigor, prima nel settere giovanile, poi in prima squadra che da tre anni lo vede alla guida. Per saperne di più consigliamo la lettura di “Gianfry the Best”, di O. Nordio e G. Civolani (Edizioni Bauscia 2010, pag. 258, 18 euro).

cento2000-0405.jpg

L’ultima squadra che ha visto Gianfry protagonista sul campo: il cento 2000 stagione 2004/05. Si notano anche le future “bandiere” marindulopivine Sciaguri e Manservisi.

bramo.jpg

Una caricatura dell'”ultimo” Bramini apparsa sulla Gazzetta dell’Ospizio nel 2005.

 

Gen 2, 2012 - Senza categoria    14 Comments

News di inizio 2012

DSCN25150001.JPG

Ricordiamolo così. Dopo Teccia, un altro Cortesi lascia in lutto il mondo del calcio. Simone ha infatti deciso di attaccare le scarpe al chiodo per motivi di lavoro, la qual cosa ha destato l’incredulità di quello con la coda (per i motivi di lavoro, non per altro), l’indifferenza di quello col bocchino e il sollievo di quello con la bandierina. Anche se non era più il Motivatore dei vecchi tempi e la sua presenza in campo era più che altro un vantaggio per gli avversari, Simone Cortesi ci mancherà. A nome di tutta la squadra ti diciamo: “Te vojamo bene. Proteggici da lassù, ovunque tu sia!”

Le altre notizie importanti sono che domani ricomincia la rumba della preparazione invernale: speriamo di arrivare tutti di buon umore, perchè sembra quasi essere uno degli ingredienti di rilievo mancati negli ultimi tempi insieme alla concentrazione e alla determinazione. Purtroppo anche Vospino mancherà per almeno un mese: durante i festeggiamenti di Capodanno a Mergellina, un petardo (pare uno “spread” illegale) gli è scoppiato in mano ferendolo gravemente.

La redazione del blog augura alla Libertas-Vigor un 2012 di vittorie, fortuna e allegria.

Dic 12, 2011 - Senza categoria    No Comments

Libertas Argile – Funo 1 a 2

I timori del prepartita di mister Bramini si materializzano sul terreno del Bernabeu al fischio iniziale dell’arbitro: il vero avversario dei verdazzurri non è il Funo, sono le teste stesse dei verdazzurri… La gara inizia subito male, con un gol praticamente regalato al solito Tarantino; i primi 45 minuti vedono una Libertas macchinosa e poco aggressiva che subisce il raddoppio sempre con Tarantino. Poco prima del riposo Vospino ha sui piedi la palla per accorciare le distanze, ma il suo tiro a botta sicura è deviato in angolo dal portiere. Nella ripresa i padroni di casa partono più decisi e trovano subito il gol con Calzati. Ci sono continui ribaltamenti di fronte: Melloni è bravo a parare in un paio di occasioni, mentre sull’altro fronte Manservisi spreca una buona occasione tirando sopra la traversa. L’occasione più ghiotta per pareggiare capita però a Vospino che dopo essersi procurato un rigore lo calcia alto sopra la traversa (non ti preoccupare Vospo, li sbaglia anche Dio Tarantino i rigori come hai visto!). E così i marindulopivini escono dal campo a testa bassa per aver peccato ancora una volta di sufficienza. La classifica non è disperata, ma per risalire la china al ritorno bisognerà avere un approccio migliore soprattutto alle partite che sulla carta sembrano più facili. Quando sembrava che il cammino fosse in discesa (dopo Saragozza) la Libertas si è adagiata su allori che strada facendo si sono rivelati rovi. Ora però ricarichiamo le pile e riposiamoci: in scurén po’ stetr’an!

Bilancio fine andata: La Libertas-Vigor chiude con 12 punti frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte. L’anno scorso aveva chiuso il girone con 14 punti (4 vittorie, 2 pareggi, 7 sconfitte). I gol segnati sono 9 mentre quelli subiti 15 (la scorsa stagione erano 14 i fatti e 17 i subiti). Quest’anno 12 punti significano quart’ultimo posto, l’anno scorso con due in più si era terz’ultimi. Ciò dimostra che la classifica è molto corta e basta una vittoria per ritrovarsi a metà come basta una sconfitta per ritrovarsi ultimi. Le potenzialità per scalare posizioni più consone alle nostre qualità ci sono tutte, purché tutti si remi nella stessa direzione. Forza ragazzi!

clas13a.jpg

La classifica al termine del girone di andata.

Pagine:«1234567...37»